Reliquie franco-provenzali nella parlata di Celle di San Vito (Foggia) (Monographie)


Allgemeine Angaben

Autor(en)

Arcangelo Martino

Verlag
Lincom
Stadt
München
Publikationsdatum
2011
Reihe
LSRL 67
Weiterführender Link
http://www.lincom-shop.eu/shop/article_N-ISBN%25209783862880409/LSRL-67%3A-Reliquie-franco-provenzali-nella-parlata-di-Celle-di-San-Vito-%28Foggia%29.html?shop_param=cid%3D1%26aid%3DN-ISBN%25209783862880409%26
ISBN
978-3-86288-040-9 ( im KVK suchen )
Thematik nach Sprachen
Französisch, Italienisch
Disziplin(en)
Sprachwissenschaft
Schlagwörter
Dialektologie, Sprachkontakt

Exposé

Questo lavoro esamina le affinità fonologiche, morfologiche e lessicali tra la parlata cellese e il francese e i “patois” francoprovenzali parlati nella Francia sud-orientale, in Piemonte, in Val d’Aosta e nel Valais.

Le affinità fonologiche consistono in elementi quali la nasalizzazione delle vocali, la geminalizzazione della consonante iniziale, la pronuncia dei dittonghi, etc.

Le affinità morfologiche sono state evidenziate attraverso la compilazione completa della grammatica della parlata cellese.

Infine le affinità lessicali sono raccolte in un glossario contenente solo vocaboli di provata natura francoprovenzale. La parlata di Celle di San Vito ha subito l’influenza dell’italiano, del napoletano e del pugliese. Dal glossario sono stati esclusi tutti i termini appartenenti ad uno di questi idiomi, in modo che i termini inclusi sono sicuramente francoprovenzali. Inoltre, per ogni voce, si indica l’equivalente in francese ed in uno o più “patois” francoprovenzali.

Essendo nato e vissuto a Celle di San Vito fino all’età di ventitre anni, l’autore di questo lavoro conosce molto bene la parlata cellese, parlata che egli usa ancora adesso in famiglia, il che gli ha facilitato di molto l’esecuzione di questo lavoro. Ed essendo profondamente legato al suo mitico borgo, l’autore ha impregnato questo lavoro d’affetto e di passione.

Inhalt


Anmerkungen

keine

Ersteller des Eintrags
Redaktion romanistik.de
Erstellungsdatum
Mittwoch, 30. März 2011, 18:16 Uhr
Letzte Änderung
Mittwoch, 30. März 2011, 18:16 Uhr